domenica 20 novembre 2011

Shh è un segreto!

 
I miei capelli sono di nuovo rossi... un'anteprima misera, non vedrete nè il taglio, nè l'effettivo colore, ma... 
chissene.

venerdì 18 novembre 2011

Emotivamente parlando

Emotivamente parlando l'essere umano fa esattamente quello che non dovrebbe fare per ottenere quello che vuole. 
Paradosso o stupidità.
 
 

lunedì 14 novembre 2011

domenica 13 novembre 2011

Il valore di un sorriso

Donare un sorriso
Rende felice il cuore.
Arricchisce chi lo riceve
Senza impoverire chi lo dona.
Non dura che un istante,
Ma il suo ricordo rimane a lungo.
Nessuno è così ricco
Da poterne fare a meno
Né così povero da non poterlo donare.
Il sorriso crea gioia in famiglia,
Da sostegno nel lavoro
Ed segno tangibile di amicizia.
Un sorriso dona sollievo a chi è stanco,
Rinnova il coraggio nelle prove,
E nella tristezza è medicina.
E poi se incontri chi non te lo offre,
Sii generoso e porgigli il tuo:
Nessuno ha tanto bisogno di un sorriso
Come colui che non sa darlo.
                                                              P. Faber 



Un grazie di cuore alla persona meravigliosa 
che ha voluto darmi tutte queste stupende occasioni.
Senza di te sarei ancora quella ragazzina timida e dispersa 
che hai conosciuto in una calda mattina di Maggio.

Grazie di tutto quello che hai fatto, 
che fai e che farai.


giovedì 10 novembre 2011

La fiducia per me cammina su un filo sottile, sotto c'è il vuoto.

Perchè siamo così.
Ognuno di noi ha dei pensieri di cui non va fiero, e ognuno di noi nasconde qualcosa. Chiedere la limpidezza è come chiedere di portarti la luna, in un contenitore sigillato.

Foto di Thomas Richards

tommy_or_amz

venerdì 4 novembre 2011

La Sensazione

Eccola. 
La Sensazione che da giorni temo, nata nei più reconditi pensieri della mia mente, ora si fa spazio, quasi sgomitando. 

N o n   s t o    f a c e n d o   n u l l a .

























La mia vita è un'inutile ammasso di ore ammucchiate, se morissi ora probabilmente sarebbe una delle morti più inutili della storia. Sì, perchè in questo momento sono davvero poche le esperienze che mi fanno sentire viva: una giornata con A, posare come modella, cambiare taglio di capelli, a volte andare in università, ridere come una scema in compagnia degli amici.
Il resto? Spazzatura.
Più guardo telefilm, più vorrei essere lì dentro, in quei mondi pieni di pericoli, emozioni, colpi di scena ed è davvero pericolosa la tv quando inizi a guardarti intorno sperando che ti capiti qualcosa di emozionante.
Eppure, "Change your life" qualcuno recitava... Quindi che cosa mi farebbe sentire più viva oggi? 

Avete qualche idea? 
Da oggi chiunque può commentare il mio blog, so let's go anonymous readers!

domenica 23 ottobre 2011

Corre il silenzio

Corre il silenzio
 
sulle pagine vuote
 
mentre ripiego
 
foglio su foglio

le parole non dette

Rompe il silenzio

l’eco delle tue falangi

su strade in fuga

verso infiniti spazi

Corre il silenzio

sulle pagine vuote

mentre percorro

con le dita

il perimetro

della tua assenza.

giovedì 20 ottobre 2011

Sicura o insicura?


"Affronti le sfide di tutti i giorni in maniera abbastanza positiva e prima di prendere una decisione metti sul piatto della bilancia aspetti positivi e negativi. Cerca di valorizzare le tue competenze quando necessario, altrimenti rischi di cadere nella falsa modestia." Sanihelp.it

 La verità? Ora sì.
Ho sempre desiderato apparire come una persona sicura si sè, umile e consapevole dei proprio punti di forza, indipendente e bisognosa di affetto, estroversa e timida.
Inizialmente ho fatto fatica, perchè di carattere ero timida e insicura.
Un giorno mi sono detta "Debora basta ammirare tutte queste ragazze così spigliate, puoi essere così anche tu!". Così ho iniziato a coltivare la mia immagine, il mio sorriso, il modo in cui mi pongo con le persone, ed ora mi viene spontaneo fare grandi sorridi, ridere tanto e parlare con tutti in modo gentile e aperto. Mi rendo conto che sia stato un passaggio complicato e lungo (ci sto tutt'ora lavorando), e che posso risultare antipatica o altezzosa quando me ne sto sulle mie, ma ci credo. 
So che oggi sono una Whitemob sicura E insicura.

lunedì 17 ottobre 2011

Steve.

Da quando sono tornata non ho più avuto voglia di scrivere, mi sono impigrita, tuttavia stasera vorrei, finalmente, esprimere il mio parere su chi sia, per me, Steve Jobs.


Se n'è parlato tanto, troppo di quest'uomo spento da una malattia, forse curabile, forse no.
Ma continuerò lo stesso, se non avete voglia di leggere potete chiudere il browser, non me la prenderò!

Steve è un punto di riferimento per tutte le persone che vogliono sognare in grande, per noi che amiamo l'arte, la creatività e l'intuizione è un maestro; aveva ancora la testa del creativo perfetto, quella che in molti perdono con il passare degli anni: mai fermarsi
Bisogna sempre essere alla ricerca di nuove esperienze e nuove sfide: stay hungry, stay foolish. (una frase scontata? Andiamo oltre le apparenze...) 

Pensate che lui, tra le tante cose fatte, abbia inventato un ipod?  
No, l'idea della musica "privata" era già stata portata avanti dal walkman.

Non tutti comprendono la rivoluzione che ha portato nel campo della pubblicità, del marketing e della comunicazione. 
A mio parere Steve Jobs ha compiuto DUE innovazioni:
1. ha reso delle macchine complicate e incomprensibili, a portata di tutti
La prima volta che metti mano su un Mac, Ipod, Iphone, Ipad sai già come usarlo. I gesti e le semplificazioni mentali fanno parte dell'architettura del cervello, sono già lì non devi imparare nulla.
2. (il punto più importante...) ha lavorato per creare un nuovo modo di essere, una nuova classe sociale di prodotti, ha mostrato puramente un artefatto comunicativo capace di cambiare il mondo e non ha mai mostrato il prodotto commerciale.

Scriverò ancora un intervento su Steve Jobs, ora però vi lascio con il primissimo spot pubblicitario mandato in onda sul grande schermo del Super Bowl "1984".

Un visionario, un genio, un pazzo...chiamatelo come volete, io lo chiamerò semplicemente un Artista.

Goodbye Steve...



Consiglio serale

Consiglio serale?
Guardatevi "Amici di letto", possibilmente con il vostro partner, o amante, o amico di sesso.
Insieme all'eterna domanda: "Può esistere il sesso senza l'amore?"

Emozioni forti e scintille assicurate con Mila Kunis e Justin Timberlake!

Buona notte :)




venerdì 14 ottobre 2011

Assenze

La mia assenza ha generato panico?
Non penso.

I trulli hanno conosciuto la mia macchina fotografica così bene che ormai sono diventati fratelli.


p.s Adoro questo nuovo carattere! Voi lo vedete? è super elegante, mi sento rappresentata bene!


domenica 18 settembre 2011

Ho bisogno

Ho bisogno di sentire il suo corpo caldo contro il mio, 
mentre i nostri respiri si sincronizzano.

Ho bisogno delle sue carezze decise,
ma leggere, sul mio corpo.

Ho bisogno di vedere i suoi sguardi, 
pieni fino all'orlo di parole,
timidamente nascoste dalla dolcezza.

Ho bisogno di assaggiare le sue labbra morbide 
e la pelle che sa di lui.

Ho bisogno di uno spazio infinito per descrivere quello che provo,
ma preferisco questa fotografia...

Whitemob


© Foto di Alberto Manzella


it's wrong

Il mal di testa non mi lascia in pace da due giorni...sarà che mi sto preoccupando molto.
Sembra che ogni cosa che dico sia sbagliata, ogni gesto tentato è inutile. 
Mi sento inutile.
Eppure capisco benissimo come ci si sente quando non si ha più molta voglia di vivere, gli sguardi persi diventano i tuoi migliori amici, le canzoni dei Negramaro risuonano in testa a stereo spento, il nulla ti aleggia intorno sogghignando e tu sei persa, persa dentro un abisso nero senza un minimo spiraglio di luce.

 Non posso che stare a guardare, incazzarmi, soffrire, piangere, senza poter fare nulla, consapevole di aver trovato la pace temporanea per me e non abbastanza per lui.


venerdì 16 settembre 2011

Anima nuda

Venerdì 16 settembre.
Un giorno come gli altri, se non fosse che mi sento diversa, sono un'altra persona oggi.

Mercoledì ho provato una delle esperienze più particolari della mia vita: ho prestato il mio corpo all'Arte.
Mi sono vestita di abiti invisibili, eleganti e lussuosi e ho posato per uno dei miei migliori amici, senza farmi problemi, senza vergogna. 
E sono diventata "la sua musa ispiratrice numero 1" sue testuali parole.

Ho sempre voluto essere diversa dagli altri, perchè rientrare nel gregge quando posso essere la pecora con il pelo nero? (nel mio caso biondo pannocchia XD)
E l'ho sempre dimostrato con i capelli, con i miei atteggiamenti, e quando ho iniziato a frequentare il liceo artistico ho capito che potevo essere unica e originale in tutto.

Così, quando mi hanno fatto un applauso per come stavano venendo bene le foto, mi sono resa conto di come io sia cambiata in questi due anni, e di come io stia diventando la persona che voglio essere.

Improvvisamente ho smesso di stare male con il mio corpo.

© 2011 Foto di Alberto Manzella





 Non sono quella bellezza classica, sono diversa, me ne rendo conto, ma è così che voglio essere!!









© 2011 Foto di Alberto Manzella




Dovrebbero posare tutti almeno una volta per comprendere la propria bellezza esteriore ed interiore, senza pregiudizi.



Ho messo solamente le foto dove non si vede il nudo per rispetto al mio lavoro e agli amici che non vogliono certamente vedere me nuda!

© 2011 Fotografie di Alberto Manzella. TUTTI I DIRITTI RISERVATI, Vietato l’utilizzo e la copia anche parziale. Ogni violazione sarà perseguibile legalmente.

martedì 13 settembre 2011

Nuove esperienze

Questa è la settimana delle nuove esperienze!

Ieri ho lavorato come hair model e mi hanno fatta diventare bionda totale!
Oggi ho fatto la pulizia del viso (esperienza super rilassante)!
Domani mi aspetta un servizio fotografico di intimo e nudo!

E NON FINISCE QUI!!

Tra due settimane parto per la prima vacanza di coppia!
Il 3 ottobre inizio il secondo anno di università!
E poi... chi lo sa che cosa mi capiterà! :)

Sono entusiasta!! Ho mille pensieri e idee per la testa che farò macinare ancora per qualche tempo!

In Versiona Bionda...



domenica 11 settembre 2011

Bisogni

Ogni individuo che ci conosce si fa un'idea su di noi, ma siamo davvero così?

Personalmente ho molte sfaccettature, alcune sono pregi, altri difetti, ma so per certo di non essere sempre la stessa persona.
Se qualcuno vi accusa di pensare sempre a voi stessi, voi rispondereste automaticamente che non è vero, ma è davvero così?
Io ho sempre pensato ai bisogni delle persone che mi stanno accanto, anche se succede di mettere davanti i miei ai loro. Ma è normale, se sono troppo stanca come posso rendere felice una persona?
D'altronde se quella persona si preoccupa dei miei bisogni non imporrà mai il suo volere assoluto, ma sentirà prima il mio parere, credo.
Certo, più di cercare di fare di tutto per assecondarla, non si può fare.

Se si capisce che si è troppo stanchi per riuscire a fare quello che vuole l'altra persona è giusto dirlo, o meglio tenerlo per sè e soffrire in silenzio? 


Un forte pensiero va alle vittime delle torri gemelle...
ci sono teorie e prove agghiaccianti, un giorno magari si saprà la verità...

mercoledì 7 settembre 2011

Kama


CONSIGLIO SERALE: Fatela se non l'avete mai provata, perchè non sapete che cosa vi state perdendo.

Use your brain

Stasera il mal di testa ha deciso di impossessarsi del mio cervello.
Ma ho trovato uno spunto interessante su cui riflettere:

E' possibile che molta gente non abbia un minimo di gusto estetico funzionale?
Dovrebbe essere una capacità innata abbinare colori e gusti in modo decente, eppure spesso non è così.
Esempio? Chi mai leggerebbe un blog scritto in blu, con lo sfondo di una tinta più scura?

Chi mai si metterebbe una gonna fucsia e una maglietta rossa?
 Queste domande sono legittime finchè vedo persone incapaci di usare il cervello.
Tutti abbiamo dei gusti oggettivi che derivano dalla cultura, dalla società e dalle nostre radici.

Quindi mi sento di dire a chiunque, consapevole o meno, stia usando una grafica sbagliata, o un abbinamento da vomito...RIPRENDITI per favore!!!

P.s eventuali errori o frasi strane (o addirittura tutto il post) possono essere causati dal forte mal di testa, non assicuro niente, sono troppo k.o anche se la maggior parte di voi per fortuna non capirà cosa significhi avere un mal di testa forte e debilitante. 


Vorrei essere una di queste persone...



domenica 4 settembre 2011

Sabato diverso

Ho i piedi ammollo in una soluzione salina blu, dall'aspetto rilassante. Sento i miei piedi sciogliersi...


Mi tirerò fuori da questo buco nero, già vedo la luce e non è neanche poi così lontana.
Ci vorrà qualche giorno, qualche ora persa a studiare i pori del soffitto, ma ci arriverò.

Il merito non è mio, ma di A. ancora una volta...
Ho capito che sto facendo la vittima.
Ho capito che fare del male a chiunque mi stia accanto per sfogare le mie frustrazioni fa di me una specie di mostro senza cuore.
Ho capito che non posso essere paranoica.
Ho capito che non posso permettere a me stessa di perdere la persona migliore che mi sia mai capitata.
Compresa di pregi e difetti.
Umana.

Ho capito e capirò...

Dovrei imparare da lui molte cose...

senza di lui la mia vita sarebbe un palco vuoto.

















venerdì 2 settembre 2011

N.B


Utili consigli per non andare in crisi in luoghi pubblici 
o davanti ad altre persone:

 















1. Non uscire se hai appena smesso di prendere la pillola

2. Non uscire sei al primo giorno di ciclo

3. Se sono presenti 1. e 2. evita di guidare durante gli orari di punta

4. Se sono presenti 1 e 2 evita il tuo ragazzo per il vostro bene

5. Non programmare niente in un giorno, prenditi almeno tre giorni per decidere

6. Fai sport, possibilmente 3 volte alla settimana

7. Mangia sano per evitare di ingrassare e/o di andare in bagno troppo frequentemente.

8. Quando vuoi dire qualcosa di cattivo conta fino a 50, dopodichè trattieniti.

9. Mai, mai, mai dire "sto bene" quando hai qualche problema, perchè verrai smentita il secondo dopo.

10. Affronta i tuoi problemi

11. Evita di dire che vorresti buttarti giù da uno stadio o da un balcone, potresti passare per pazza

12. Non entrare in crisi davanti a persone estranee, conoscenti e in luoghi pubblici.

13. Canta canzoni a squarciagola, fa bene fidati.

14. Esprimi i tuoi sentimenti tenendo un diario.

15. Confidati solo con chi sa mantenere i segreti.

16. Tratta bene tutti.

17. Tieni il petto in fuori e le spalle dritte, non ti senti più sicura di te?

18. Non piangere, se devi fallo solo quando sei sola, eviti imbarazzi inutili per te e per gli altri.

19. Se non sai come reagirai metti per sicurezza il mascara waterproof, non siamo panda.

20. Ultimo consiglio... sii te stessa, ma ponderata. 
 



mercoledì 31 agosto 2011

It's time to change


Parcheggio vicino ad una cinquecento nuova di zecca, rossa con interni chiari. Nessun graffio.
Il sole arde insistentemente sebbene siano le 18 passate.
Mi dirigo verso l'ingresso della palestra con passo incerto, sulle spalle ho il borsone rosa con disegnate le tartarughe, mi ricorda il mare. Per entrare suono un campanello targato Younique, si apre immediatamente, devono avere un dispositivo collegato. Un cartello indica il primo piano, così prendo le scale strette e semibuie, arrivo finalmente alla porta.
Alla reception mi saluta Davide, il ragazzo con cui ho parlato stamattina per l'iscrizione.
Ho finalmente preso un impegno sportivo a lungo termine, sono contenta.

Inizio così l'allenamento, l'istruttore Mauro è molto gentile e preparato, mi fa vedere come si usa ciascun macchinario e mi suggerisce i pesi da usare. Non credo ai miei occhi, le lancette dell'orologio scorrono ad una velicità impressionante ed io riesco a mantenere un ritmo costante in ogni esercizio.
Mi becco anche un complimento, "No, Mauro non ho mai fatto palestra, è la prima volta che faccio degli esercizi con macchinari, è quasi impossibile che mi trovi perfetta ed in forma, insomma di solito sono la più impedita e non faccio sport da due anni!!"
1.30 h dopo
Mi dirigo finalmente, sudata, ma rilassata, a cambiarmi ed esco dalla palestra. Sento che la mia vita sta cambiando in meglio, entro 6 mesi avrò un corpo da favola, le spalle allineate al busto ed un sedere sodo, magari con meno cellulite!

Questo l'ho scritto verso le 20.30 credo....

Poi mi arriva una chiamata, "il tuo codice IBAN non viene accettato perchè appartiene ad una carta prepagata e non è un conto, però puoi chiedere ai tuoi genitori di addebitarlo sul loro!".

tu tu tu tu tu

Se non trovo i soldi tutti insieme la palestra me la scordo.

Certo, dopo aver urlato a squarciagola, essere uscita di casa piangendo e decretando che non sarei più tornata mi sembra più che impossibile chiedere ai miei di usare il loro conto...

Morale della NON favola, mi scordo la palestra finchè non troverò i contanti che mi servono.
Tenendo conto che manca anche la retta dell'università e i libri...
...tutto ad un tratto la proposta di accompagnatrice per Luca, uomo di 40 anni serio e discreto non sembra poi così malvagia.

Cosa deve fare una ragazza di 20 anni per riuscire a vivere senza genitori?

Intanto da brava designer ho creato la mia nuova firma...

Saluti,







mercoledì 24 agosto 2011

il silenzio degli esclusi

Vedersi (e sentirsi) esclusa rende le cose ancora più difficili del previsto.

Maledetto Facebook.



martedì 23 agosto 2011

Pensieri pazzi


Sono pazza.

Così mi hanno definita più volte in questo ultimo periodo, chi per cattiverie dette, chi per usare il silk épil sotto le ascelle.
In realtà sono una persona piena di mondi nascosti, temo l'incertezza, ma fa parte di me inevitabilmente. Forse fanno parte anche le paranoie...
Credo che non ci sia nessuno che possa capirmi fino in fondo, quando piango per un film, per un libro, per una frase romantica e a volte, la sera, sotto le coperte ripensando alle difficoltà che la vita mi mette davanti ogni giorno.
Ultimamente sono stata una fontana a rubinetti aperti, sospetto che le cause siano da attribuirsi agli ormoni.

Scrivo per me stessa, ma ogni tanto vorrei che qualcuno leggesse le mie frasi e ne trovasse un significato, per questo motivo ho deciso di scrivere un blog pubblico.

La mia vita è imprigionata nella quotidianità e nella depressione, l'unico momento di evasione lo trovo la notte nei sogni che risultano molto spesso incubi, lasciano sensazioni sgradevoli e inibiscono la mia mattinata.
No, gli unici momenti di vera evasione sono quando passo delle giornate stupende con l'Ingegnere, gesti quotidiani che mi lasciano emozioni forti e indelebili, ma il mio entusiasmo romantico viene spesso smorzato da incomprensioni, litigi che accentuano le nostre diversità.

Amo andare d'accordo con le persone, ma amo ancora di più provare il wow puro e genuino.

Immagino la mia vita come un film, forse è per questo che mi aspetto continui colpi di scena, mi stanco delle stesse cose in fretta, ho bisogno di rinnovare costantemente quello che mi circonda. Ho due pareti in camera piene di cartoline, segnalibri, biglietti da visita e ogni volta che le osservo per più di 5 minuti, decido sempre di cambiare la loro disposizione e di sostituirne di nuove.

Da perfetta commedia, sono una persona che soffre molto la solitudine e la mancanza di gesti romantici, magari pretendo troppo dal mio partner... vorrei essere il centro del mondo per lui, invece molto spesso non è così.

Un esempio recente? A. è andato in Croazia da solo con i suoi amici.
Se fossi stata il suo centro dell'universo mai mi avrebbe abbandonata da sola per 10 giorni in una terra di desolazione e tristezza.
Mai avrebbe lasciato la sua principessa...
Ma io vivo nelle fiabe, siamo nel 2011, le principesse esistono solo nei sogni e gli uomini preferiscono rimanere rane.


Whitemob